Collezione di sabbia

La luna di pomeriggio nessuno la guarda, ed è quello il momento in cui avrebbe più bisogno
del nostro interessamento, dato che la sua esistenza è ancora in forse.
Palomar - Italo Calvino

Vorrei sapere quanto è grande il verde, com'è bello il mare
Archive
Theme

La chiesa affrescata a fumetti

3nding:

Un’ottima rappresentazione dell’evoluzione delle immagini all’interno dei luoghi di culto cristiani, nate con funzione didascalica. L’unico dubbio è: si è arrivati ai fumetti perchè oggi come migliaia di anni fa, i fedeli sono troppo ignoranti per seguire la messa, conoscere le sacre scritture e comprendere qualcosa?

a me piaceva di più solo con i graffiti di Eron… 

(via curiositasmundi)

Ohi vita ohi vita mia, milonghe in vetrina, ubriachi che si ubriacano con 6 corona (fai davero?) E bandiere del cesena che sventolano al concerto in una delle serate più surreali che capitano solo quando sono con pippo…

10lustri:

S’incomincia per cantareE si canta per finire
Roma, a letto, dormicchiando, nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1966
S’incomincia per cantareE si canta per finireE’ nato per cantareChi dall’amore muore.E’ nato per amareChi dal cantare muore.
Chi è nato per cantareAnche morendo canta.Chi nasce per amareD’amore morirà.Nascendo non sai nulla,Vivendo impari poco,Ma forse nel morire ti parràChe l’unica dottrinaSia quella che si affinaSe in amore si segrega.
Potremmo seguitare.
(Giuseppe Ungaretti)

10lustri:

S’incomincia per cantare
E si canta per finire

Roma, a letto, dormicchiando, nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1966

S’incomincia per cantare
E si canta per finire

E’ nato per cantare
Chi dall’amore muore.

E’ nato per amare
Chi dal cantare muore.

Chi è nato per cantare
Anche morendo canta.

Chi nasce per amare
D’amore morirà.

Nascendo non sai nulla,
Vivendo impari poco,
Ma forse nel morire ti parrà
Che l’unica dottrina
Sia quella che si affina
Se in amore si segrega.

Potremmo seguitare.

(Giuseppe Ungaretti)

(via curiositasmundi)

una-lady-italiana:

The Atlantic Ocean Road - Norway (by Tanisha Systems)

una-lady-italiana:

The Atlantic Ocean Road - Norway (by Tanisha Systems)

(Fonte: visitheworld, via cinemanu)

..quando devi dire addio a un ragazzo di di 33 anni…
erano anni che non ci vedevamo, pur abitando a pochi metri di distanza, ma per me sarai sempre il vigile pazzo, quello senza la bici, il triciclo, il trattore che ci dirigeva nel traffico della salita di casa.

…e come tradizione vuole, Benvenuta Sofia, Addio Carlo…

mi vesto da fighetta, pantalone a zampa, scarpe alte, maglia stretta…. 
mi guardo allo specchio, mi sorrido, scendo dai trampoli e mi rimetto i miei pantaloni fricchettoni, la maglia larga, le scarpe basse…

a me mi piace quella canzone che dice “daniela, velluto di cuore e di mani”…

…mi fa ridere che ogni tanto mi suona un non so che allarme nel telefono, e se so che non è la app che mi ricorda di prender le mie medicine, lo ignoro.
Poi scopro che quel suono è la notifica che calamelli ha svolto qualche attività fisica e ha anche battuto il suo record in velocità, e io un po’ sono contenta e un po’ lo invidio che lui riesce ad andare a biciclettare per quasi 11 km, mentre io, quassù sul monte sto traslocando una cucina..

…e domani ti bacerò e ti abbraccerò come se non ci fosse un dopodomani…

void-dance:

Nastassja Kinski and Marcello Mastroianni in Alberto Lattuada’s Stay As You Are (1978)

void-dance:

Nastassja Kinski and Marcello Mastroianni in Alberto Lattuada’s Stay As You Are (1978)

(via cinemanu)

Piedi di Sabbia -Gli Orsi

se me lo chiedono, penso che sia questa una musica che mi rappresenta, perché a volte mi sento così…

il moto perpetuo…

il moto perpetuo…

(Fonte: motionlessintherain, via cinemanu)

hotelmessico:

Milioni di amanti,

che non si conoscono,

si sfiorano ogni giorno al supermercato,

si toccano le braccia nella metropolitana,

le loro macchine sono vicine nel traffico,

una fila di differenza al cinema,

per l’anagrafe dei sentimenti sono sconosciuti,

e tornati alle loro case,

si addormentano nel letto sbagliato,

senza nemmeno maledire il destino che non li fece incontrare.

hotel

Illogiche creazioni

Promuovi anche tu la tua Pagina